Google+ Followers

martedì 19 novembre 2013

outlet romanoshoes


visita il grande negozio di calzature di outlet romano vedi la grande qualita e convenienza e la bella linea di calzature di outlet romano con spedizione gratuita e visita oggi stesso il sito





visita il grande negozio di calzature di outlet romano vedi la grande qualita e convenienza e la bella linea di calzature di outlet romano con spedizione gratuita e visita oggi stesso il sito


lunedì 18 novembre 2013

linea matese

                                                                                       


E' l'esperienza da allevatori e la grande passione per il proprio territorio ad aver motivato i tre soci fondatori della Cooperativa agricola Falode di San Gregorio Matese, in provincia di Caserta, una realtà di spicco non solo per quanto riguarda la regione Campania, ma anche a livello nazionale. A spiegarlo è proprio l'amministratore, Liberato Loffreda che, insieme agli altri due soci, Fattore e De Lellis, motiva le ragioni di un successo. Offrendo una filiera completa, che va dall'allevamento di ovini, oltre che di altri capi fra cui le famose vacche marchigiane, l'azienda dispone di un caseificio, di un macello, di un apposito punto vendita e di un suggestivo agriturismo. Ma è soprattutto nota per la produzione di formaggi tipici del Matese che, nel 2001 hanno valicato i confini nazionali grazie alle fiere di settore. Ristoranti, boutique dei formaggi e wine bar, E' l'esperienza da allevatori e la grande passione per il proprio territorio ad aver motivato i tre soci fondatori della Cooperativa agricola Falode di San Gregorio Matese, in provincia di Caserta, una realtà di spicco non solo per quanto riguarda la regione Campania, ma anche a livello nazionale. A spiegarlo è proprio l'amministratore, Liberato Loffreda che, insieme agli altri due soci, Fattore e De Lellis, motiva le ragioni di un successo. Offrendo una filiera completa, che va dall'allevamento di ovini, oltre che di altri capi fra cui le famose vacche marchigiane, l'azienda dispone di un caseificio, di un macello, di un apposito punto vendita e di un suggestivo agriturismo. Ma è soprattutto nota per la produzione di formaggi tipici del Matese che, nel 2001 hanno valicato i confini nazionali grazie alle fiere di settore. Ristoranti, boutique dei formaggi e wine bar, da New York alla Germania, passando per la Svizzera, scelgono sempre più spesso i prodotti Falode                

domenica 17 novembre 2013

pasta garofalo

                                                                                                        

                                                                         
Nata, come tutte le scoperte geniali, da un’intuizione e da una necessità, quella di garantirsi scorte alimentari di cibi che non si deteriorassero, la pasta secca pare sia figlia dell’ingegno arabo, anche se leggende, interpretazioni e letture ne spostano di volta in volta l’origine dall’Italia fino alle coste africane. 
Fino al XVII secolo alimento poco diffuso e di contorno, a seguito della carestia che colpì il Regno di Napoli nella prima metà del ‘700, divenne un alimento fondamentale per le sue qualità nutritive e per la contemporanea invenzione, dettata ancora una volta dalla necessità, del torchio meccanico (a Napoli lo chiamavano appunto Ngegno), che consentiva di produrre pasta a basso costo pressando l'impasto di acqua e semola di grano duro attraverso le trafile. 
Napoli e Gragnano in particolare, con il suo microclima ideale fatto di vento, giusta umidità e sole, erano i terreni ideali per l’essicazione, fase più delicata e decisiva nella preparazione della pasta.
Nel Regno di Napoli tutti, dagli scugnizzi ai nobili, mangiavano pasta, seppur condita e preparata in modi diversi (è dei tempi l’appellativo “Mangiamaccheroni”), ed è ovvio che furono proprio gli abitanti del Regno di Napoli a dare alla produzione di pasta le svolte più importanti.
Fu per esempio un ingegnere di Ferdinando I a inventare l’”Uomo di Bronzo”, che si sostituiva ai piedi dei popolani nell’amalgamare l’impasto e che gettò le basi per i primi stabilimenti di pasta, che proprio a Gragnano assunsero per la prima volta una dimensione “industriale”. 
Gragnano, coi suoi Mulini e con le sue sorgenti di acqua dalle composizioni minerali perfette per realizzare l’impasto, con la sua leggendaria tradizione artigiana e quasi mistica legata alla produzione di pasta, con le sue strade in cui si camminava a fianco della pasta lunga lasciata ad essiccare, e i suoi tetti assolati in cui essiccava la pasta corta, divenne, celebrata da scrittori, poeti e storici, la “patria della pasta”. Ricostruita nella prima metà dell’’800 secondo la direzione del vento, accorgimento che la trasformò in una Città Essicatoio disegnata e vissuta in simbiosi con la pasta e morfologicamente ideale per lo sviluppo dei pastifici, Gragnano ha visto cambiare il suo territorio e le sue abitudini in base alle evoluzioni della produzione di pasta.
E insieme al territorio sono cambiate le professioni degli uomini e delle donne che hanno abitato e vissuto Gragnano. Quelli che una volta erano Impastatore e Impastapasta (il boss e il vice che seguivano tutte le fasi della produzione), quelli che si occupavano della gramula (Gramulista) e quelli che riempivano il torchio (Serrapressa), quelli che mettevano la pasta sulle canne tagliandola su misura (Spanditore) e quelli che due alla volta portavano 10 canne, 4 per mano e 1 su ogni spalla (Aizacanne), oggi sono ingegneri, operai specializzati, direttori di produzione. Ma nei loro gesti sono rimasti l’accortezza del Deputato, che assieme all’Impastatore curava le fasi dell’essicazione e la maestria del Tiracanna e dello Sfilatore, che levavano dalle canne la pasta essiccata mettendole a fasci da 5 kg. 
Sono rimaste la pazienza e la competenza nel verificare se la pasta è ancora nzellusa (umida) o è bona e man (pronta), ma soprattutto è rimasta una pasta che ha il gusto e la consistenza di 500 anni di esperienza e di esperienze.

sabato 16 novembre 2013

guadagnare su internet con beruby e prclick










Con BeRuby chiunque può riuscire a produrre dei guadagni (anche se ridotti) grazie alla rete.
La modalità è semplice quanto conosciuta e alla base di tanti altri sistemi di tipo piramidale. 

In pratica l'utente si iscrive e subito può iniziare a guadagnare i primi spiccioli iscrivendosi a servizi e guadagnare (leggasi risparmiare) per fare acquisti online sui più disparati siti di ecommerce. 

Fare acquisti su siti come Alitalia, Altroconsumo, Air France, Aruba, Apple Store, Auto Scout 24, Be2, Bose e tanti altri vi costerà infatti un pò in meno perchè i creatori di Beruby hanno ben pensato di retrocedere ai propri utenti una percentuale dei guadagni che la pubblicità da loro procurata gli procura. 

Maggiori guadagni sono possibili se si presenta a Beruby nuovi utenti tramite un proprio codice di presentazione, in tal caso una percentuale dei ricavi dei figliocci viene retrocessa a chi li ha fatti iscrivere a BeRuby (al momento la percentuale è di 1/6 dei guadagni dei figliocci) x chi vuole registrarsi  http://it.beruby.com/promocode/uVUf2x




                                            recensione
Questo sito ci da la possibilità di guadagnare condividendo promozioni sui social network. In pratica il lavoro è molto semplice, bisogna registrarsi al sito e andare sulle campagne disponibili e copiare i link e il testo che troviamo sul sito e condividerli su facebook, twitter ecc. Il nostro guadagno viene dai click che fanno sui nostri link condivisi, basta impegnarsi un pò e i risultati ci saranno.
Pagano su paypal , il sito è molto serio e valido hanno anche la pagina facebook per poter chiedere informazioni e chiarimenti. Io mi trovo bene piano piano stò vedendo i risultati , se volete provare anche voi a guadagner qualcosina condividendo e facendo pubblicità questo è il link per l'iscrizione http://prclick.postaffiliatepro.com/affiliates/signup.php?a_aid=5277be8ace377

venerdì 15 novembre 2013

acqua sorgesana


faccio tanti complimenti alla azienda  lete  che fa da anni  ottime bibite acqua sorgesana e  davvero buona voglio dirvi la descrizione x questa acqua buonissima!!!

elementi caratterizzati in mg
    1 calcio         96
          2 magnesio    11,9   
      3 sodio          3,2
              4 potassio         0,9       
            5 bicarbonati        350
     6 cloruri         3.5
            7 nitrati                  3,5
                  8 fluoruri                      0,1
9  sulice       4,2
    

mercoledì 13 novembre 2013

prodotto integratore alimentare bio age




ringrazio con tutto il cuore  la ditta  named per integratore alimentare  bio age barette  queste barette fanno questi effetti che sono

1 riduzione dello stress ossidativo
2 prevenzione delle rughe
3 riduzione di perdita e ingrandimento dei capelli
4 maggiore capacita di concentrazione
5 migliora perfomance sessuale

esperienza mia con questo prodotto e che ho usufruito mi sono trovato molto bene
e lo consiglio a tutti....